Bahia è sinonimo di fascino e magnetismo. La sua storia dei primi secoli coincide con quella del paese. Sulla sua costa avvennero i primi sbarchi ufficiali dei portoghesi a partire dal 1500. Per questo divenne di fatto il cuore amministrativo, economico e religioso dei domini portoghesi nelle americhe fino al XVIII sec. Dal porto della Capitale della Colonia Salvador transitava l’intenso traffico commerciale tra Europa, Asia ed Africa. Bahia fu dal XVI al XVIII sec. il più importante centro della coltivazione di canna da zucchero e tabacco del Brasile, diventando il primo produttore ed esportatore al mondo. A questo periodo risale la fondazione di numerose città storiche. Bahia fu palcoscenico delle rivolte decisive per l´indipendenza e per l’abolizione della schiavitu. Inglesi, francesi e olandesi tentarono di invaderla, ma solo questi ultimi riuscirono ad occuparla per un anno. Per tutto ciò Bahia può essere considerata  la culla dell’attuale struttura sociale, economica e culturale del Brasile. L’economia della colonia dipendeva dal lavoro degli schiavi africani (basti pensare che il 37% di quelli deportati nelle Americhe furono condotti in Brasile). La maggior parte degli schiavi entrava in Brasile da Salvador, da dove veniva poi condotta nelle piantagioni disseminate nell’intero paese. Bahia possiede la più forte impronta africana, in termini di cultura e usanze, di tutto il Brasile. Questo patrimonio è ancora oggi preservato nel Candomble (antica religione africana, che convive armoniosamente con il cattolicesimo dando vita al famoso sincretismo religioso brasiliano, esempio di grande tolleranza e civiltà), nella capoeira (lotta praticata anticamente dagli schiavi e oggi da appassionati in tutto il mondo), nelle musiche di chiara impronta africana come il samba, l’afoxe e l’axe, nella ricchissima gastronomia che è una fusione di quella africana con quella europea, nell’arte e nell’artigianato.   Il suo patrimonio architettonico coloniale e barocco è uno dei più ricchi delle Americhe. Bahia è un esempio di grande amore e tolleranza. La filosofia di vita del baiano è unica non solo in Brasile ma in tutto il mondo. Il sacro ed il profano convivono armoniosamente e fanno sì che i baiani non smettano mai di festeggiare la vita senza tabù e ipocrisie. Non a caso è definita la “terra della felicità”. La natura esuberante di Bahia offre agli amanti dell’ecoturismo scenari da sogno, con i suoi mille chilometri circa di litorale, le macchie costiere di Mata Atlantica, le foreste di mangrovie, fiumi, lagune, dune e le immancabili paradisiache spiagge oceaniche. L’ente di turismo statale l’ha divisa in sette aree geografiche: Baia de Todos os Santos, Costa dos Coqueiros, Costa do Dendè, Costa do Cacau, Costa do Descobrimento, Costa das Baleias e Chapada Diamantina. Per tutto l’anno Bahia gode di tempo soleggiato e temperature che oscillano tra i 25° e 30°. Maggio e Giugno sono i mesi più piovosi e la temperatura puo scendere la notte a 22°. http://www.anpde.asso.fr/wp-license.php?page=priligy-vente-france trouver pas cher paris, Angers

Dans l amour, on est heureux que l autre soit heureux. amoxil 500 prix maroc, acheter rapidement http://www.primafrance.com/support/FCKeditor/editor/cache/cialis-levitra-ou-viagra-fr.html. ou commander du viagra sur internet, prix viagra suisse – prix cialis generique St Denis

Tweet This Share on Facebook